domenica 2 ottobre 2011

Sulla strada di Eleusi - - - Endymione (Algorithmic Progressive Sound 2009)



Chiamami Verde-Spiga mietuta,
scottato da un umido fuoco.
Io mi perderò nelle tue sinapsi
come il sale nelle acque oscure.
Ma sono solo sulla strada di Eleusi.
Vagabondare smarrito,
andare in cerchio,
con le tracce del tuo odore
nel mio sistema limbico.
Memorie di vampe notturne,
la pioggia sul grano.
Gocce d'ambrosia tra i pensieri bagnati di te,
percorrendo la terra e le sue zolle ferite.
Brividi lungo la spina dorsale,
nei labirinti della vita,
nel tuo regno di miele e di sale.
Torna,
nel pulviscolo del mattino,
lungo i fili dorati dal sole.
Luce chiara alla finestra socchiusa,
nutrice e amante che inebri la terra e le stelle.

1 commento:

Steve Finnell ha detto...

you are invited to follow my blog