domenica 13 gennaio 2008

«No a Ratzinger a La Sapienza»: pronto il comitato «d’accoglienza»

l’Unità 13.1.08
Scienziati e collettivi
«No a Ratzinger a La Sapienza»: pronto il comitato «d’accoglienza»

Si surriscalda il clima dell’Università La Sapienza di Roma in attesa dell’arrivo di Papa Benedetto XVI, invitato giovedì prossimo per l’inaugurazione del nuovo anno accademico. Al fronte «anti-Ratzinger» di alcuni collettivi studenteschi e un gruppo di professori che hanno dichiarato di «non volere il Papa perchè troppo reazionario» e hanno firmato un appello perchè «quell’invito sconcertante venga revocato», hanno fatto seguito ulteriori reazioni di segno inverso di altre frange di studenti e di esponenti politici.
Le organizzazioni studentesche stanno preparando un assedio sonoro, una lectio magistralis condotta da Paola Cortellesi, Andrea Rivera e la Banda Osiris e persino una «frocessione»: così il loro benvenuto. Tra le iniziative in programma, a cura, oltre che dei Collettivi, di Facciamo Breccia e del Collettivo di Fisica, da oggi si terranno «pranzi sociali anticlericali, assemblee, proiezioni di film su Galilei e la legge 40, evoluzionismo e creazionismo. Non mancheranno i momenti di discussione a cui interverranno i docenti che già in questi giorni hanno espresso le proprie perplessità sulla visita del Pontefice. Giovedì alle 12 partirà «l’assedio sonoro» in occasione dell'arrivo del Papa, del ministro Mussi e del sindaco Veltroni. Alle 14 prenderà il via il corteo, chiamato «Frocessione per i diritti negati», da piazzale Aldo Moro, entrerà nel quartiere di S. Lorenzo e tornerà a piazzale della Minerva.
A sostegno della visita di Benedetto XVI si sono pronunciati esponenti di Forza Italie a di Azione Universitaria.

Nessun commento: